Cittadini dell’UE assunti in organizzazioni fuori dell’UE. Quali sono i loro diritti?

I cittadini dell’UE assunti in organizzazioni con la sede fuori dell’UE hanno i medesimi diritti come tutti gli altri cittadini dell’UE. Includiamo quà il diritto di limitare il trattamento dei dati, di essere informato, all’oblio o di limitare il processo decisionale individuale automatizzato, inclusa la creazione di profili. Le organizzazioni che assumono cittadini dell’Unione Europea devono conformarsi al GDPR anche se non gestiscono alcun tipo di affari sul territorio dell’UE.

Questo articolo è stato utile?

No 1