Cosa significa il diritto di essere informato?

Nell’ambito del GDPR ogni persona ha diritto di essere informata in riferimento al modo in cui i suoi dati siano trattati e al motivo del trattamento. Il primo passo dovrebbe accadere nel momento quando viene richiesto il suo consenso – qui l’individuo deve comprendere tutti i dettagli relativi al trattamento. Di seguito le persone interessate hanno il diritto di essere informate anche dopo aver dato il loro consenso per il trattamento dei dati personali. Se vogliono, loro devono sapere come vengono utilizzati i loro dati ad ogni passo. Tutte le informazioni devono essere concise, intelligibili, facilmente accessibili, gratuite e scritte in un linguaggio semplice. L’ultima condizione è molto importante quando si lavora con i bambini, il linguaggio dovrebbe essere facile da comprendere per loro.

In riferimento a cosa dev’essere detto alle persone interessate, ci sono varie categorie di informazioni. Includiamo qui l’identità e i dati di contatto dell’operatore di dati e se del caso del responsabile con la protezione dei dati; la fonte da dove sono raccolti i dati personali; se viene utilizzato il processo decisionale automatico, inclusa la creazione di profili e come vengono prese tali decisioni. Inoltre dovresti informare le persone interessate su ogni trasferimento verso Stati terzi e le misure di sicurezza esistenti.

Questo articolo è stato utile?

No 1