Quando si può limitare il trattamento dei dati?

Nell’ambito del GDPR gli individui hanno il diritto di limitare il trattamento dei dati personali. Quando lo fanno, avrai ancora soltanto il diritto di stoccare i rispettivi dati. Non confondere con il diritto alla cancellazione dei dati – i due diritti sono spesso discussi insieme e le situazioni in cui possono essere esercitati da una persona interessata sono simili, ma si tratta di due diritti diversi.

Una persona interessata può limitare il trattamento dei suoi dati quando crede che i dati non siano giusti. In tale situazione il trattamento sarà limitato finquando l’accuratezza dei dati non sia controllata. Inoltre il trattamento sarà limitato quando l’individuo lo contesti – se i dati sono stati necessari per l’adempimento di qualche obbligo nel campo pubblico, ma come organizzazione non sei sicuro dei tuoi fondamenti legali. La restrizione sarà obbligatorie nel caso in cui il trattamento sia stato illegale, ma la persona interessata rifiuta la cancellazione dei dati. Insomma se non hai più bisogno dei rispettivi dati ma la persona interessata non desidera che vengano cancellati i suoi dati per vari motivi, la restrizione del trattamento entrerà in vigore.

Se hai trasmesso i dati personali ad una terza parte, dovrai informare che la persona interessata ha esercitato il diritto di limitazione della processazione, se possibile.

Questo articolo è stato utile?

No 1